In Emilia la primavera è un giardino incantato

Eventi florovivaistici fra borghi, città d’arte, castelli e fiume Po

Logo CC

Giardini variopinti, frutteti in fiore, stand gastronomici, piante e composizioni di ogni tipo colorano i borghi dell’Appennino Tosco-Emiliano, le sponde del fiume Po, i maestosi castelli e le città d’arte. In Emilia, la primavera è un grande giardino incantato, ricco di eventi florovivaistici tutti da scoprire.

- È uno spettacolo emozionante ammirare la fioritura dei ciliegi. I boccioli bianchi inondano di magia il paesaggio di Villanova sull’Arda (PC) vicino al fiume Po, nelle campagne che ospitarono Giuseppe Verdi, che a Villa Sant’Agata scrisse alcune delle sue opere. Nei fine settimana fino al 7 aprile 2024 c’è la Festa dei Ciliegi in Fiore con visite nei frutteti, tour in bicicletta, buon cibo, musica e danze. 
- Nel cuore della città di Piacenza, invece, sbocciano fiori, piante e composizioni per Piacenza in Fiore il 13 e 14 aprile 2024. Tra le splendide Piazza Duomo, Piazza Cavalli e Piazzetta Plebiscito viene allestito il mercato floreale, mentre le vetrine dei negozi si addobbano a tema. Tanti gli eventi collaterali tra passeggiate, biciclettate, laboratori e giochi per i bambini, street food e degustazioni, dj set e visite guidate. 
- Il 20 e 21 aprile torna a Lido Po di Guastalla (RE) la decima edizione di “Georgica. Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi”, la grande manifestazione che celebra il mondo rurale e la biodiversità, con la mostra-mercato ad un passo dal Grande Fiume, artigianato, incontri ed attività per tutta la famiglia.
- In un altro scenario unico, il giardino storico della Reggia di Colorno (PR) esplode la bellezza della 29esima edizione di “Nel Segno del Giglio”, dal 25 al 28 aprile 2024, storica mostra mercato dedicata al giardinaggio di qualità, con i migliori espositori italiani di florovivaismo, arredi da giardino, attrezzature per l’orto e la vita all’aria aperta, artigianato artistico e un articolato programma di eventi. Al centro di questa edizione: il tema della metamorfosi in omaggio a Kafka, e le celebrazioni dedicate a Giacomo Puccini, di cui ricorre il centenario, e Giuseppe Verdi. 
- Nel weekend di sabato 27 e domenica 28 aprile 2024 torna nella città di Parma Interno Verde, il festival diffuso che svela i giardini segreti e privati nascosti nel centro storico. Oltre 30 giardini tra i più suggestivi aprono eccezionalmente al pubblico. Occasione per visitarli, a piedi o in bicicletta, e scoprire la storia, le vicende e le curiosità sulla città e il suo straordinario mondo botanico. 
- Negli stessi giorni, tra le colline di Reggio Emilia, a Castellarano (RE), piante insolite e rarità vegetali ed orticole si mettono in mostra per la nona edizione di Borgo Plantarum. Tanti i professionisti del gardening con cui confrontarsi, partecipando a lezioni e workshop, e alle numerose attività organizzate nel Borgo Antico Le Viole e nella natura. 
- Sempre 27 e 28 aprile, il parco di Villa Braghieri, gioiello settecentesco di Castel San Giovanni (PC), aperta per le visite guidate per l’occasione, è lo scenario di Floravilla, mostra mercato di fiori e piante ornamentali, da frutto, aromatiche ed orticole. Diversi gli incontri con esperti, per ricevere consulente sulle malattie delle piante, e per i bambini aree speciali con laboratori e giochi sui temi del verde. 
- Nel primo fine settimana di maggio, il 4 e il 5, il giardino della Villa Pallavicino di Busseto (PR) ospita Ortocolto, la festa-mercato sulla biodiversità floro-vivaistica con varietà botaniche selezionate, collezioni di piante rare, ortaggi e frutti biologici, artigiani e artisti, prodotti agro-alimentari tipici del territorio. Occasione anche per visitare il Salone delle Carrozze e il Museo Renata Tebaldi. 
- Uno splendido maniero del piacentino apre le porte sabato 11 e domenica 12 maggio 2024 all’8°edizione di “I Frutti del Castello - Speciale giardini, rassegna di fiori, piante, arredi e idee per il tuo giardino” con circa 110 espositori provenienti da tutta Italia, che dipingeranno di boccioli e profumi le aree verdi e le corti del Castello di Paderna a Pontenure (PC). Variegati gli incontri e laboratori tenuti da studiosi, operatori e appassionati che salvaguardano le essenze della natura e ne rinnovano il patrimonio vegetale. 
- Il 19 maggio tutti a Caminata, affascinante borgo in sasso nel comune di Alta Val Tidone (PC) per Borgo in Fiore, con allestimenti floreali, esposizioni e banchi dedicati ai fiori, stand di profumi, cibo, arte, benessere e abbigliamento.
- Il 25 e 26 maggio è il medievale Castello Malaspina Dal Verme, che domina dall’alto il bellissimo borgo di Bobbio (PC), il protagonista di Castello in Fiore. Piante, artigianato artistico, prodotti alimentari della tradizione locale, creano l’atmosfera giusta per una festa all’insegna della bellezza del patrimonio naturale in un paesaggio meraviglioso che si apre sulla Val Trebbia.

Ultimo aggiornamento 28/03/2024
SITO UFFICIALE DI DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA © 2021